Skip to main content

GTL 16 – Santa Severa / Bracciano

Partenza
Santa Severa stazione FS
Arrivo
Bracciano stazione FS
Giorno di viaggio
16
File gpx
Chilometraggio
31 Km
Dislivello in ascesa
440 Mt
Tipologia di percorso
Paesaggio
Regione
progetto
Fondo stradale

Nella sua sedicesima tappa, il GTL lascia ancora una volta il mare per risalire verso l’interno, nell’ultimo tratto verso Roma, uno dei più scenografici: i Monti della Tolfa, i Monti Sabatini e la zona dei laghi vulcanici a nord di Roma.

Lasciando Santa Severa e il suo castello percorriamo ancora un po’ di litorale in pianura attraverso la Riserva Naturale Regionale di Macchiatonda, fino a Marina di Cerveteri. Qui lasciamo il corso dell’Aurelia per iniziare a guadagnare gradualmente quota verso Cerveteri e la sua necropoli etrusca della Banditaccia: il paesaggio marittimo cede gradualmente il passo a colline brulle prima, e a lussureggianti pinete poi. fino a inerpicarsi nel bosco in direzione di Castel Giuliano, a pochi passi dalle omonime cascate e dalla sua antica fortezza.

Ancora un po’ di salita nei pressi delle Caldare di Manziana e del suo bosco, e la vegetazione si fa ancora più folta: abbiamo raggiunto quello che era il ciglio del vulcano, e possiamo guardare nell’azzurro del suo originario cratere, il Lago di Bracciano. La meta di questa tappa ci accoglie in maniera spettacolare, con le sue casette di tufo ammassate e raccolte attorno all’imponente Castello Odescalchi.

Foto