Skip to main content

GTL 9 – Tivoli / Arsoli

Partenza
Tivoli stazione FS
Arrivo
Arsoli stazione FS
Giorno di viaggio
9
File gpx
Chilometraggio
28.5 Km
Dislivello in ascesa
110 Mt
Tipologia di percorso
Paesaggio
Regione
progetto
Fondo stradale

LA BASSA SABINA E LA TIBURTINA
La prima tappa appenninica del GTL si muove verso il confine con l’Abruzzo, lungo l’antica Via Tiburtina Valeria: questa statale, costruita sul tracciato della strada romana voluta dal console che ne prolungò il corso verso l’Adriatico da Tibur (oggi Tivoli), offre al cicloturista una via privilegiata e poco trafficata, dato che la maggior parte del traffico motorizzato sceglie l’autostrada che le scorre parallela.
Usciamo da Tivoli lungo le sponde dell’Aniene, varcando le porte della città e salendo in maniera impercettibile verso i monti: a destra il complesso dei Lucretili e la Riserva Naturale di Monte Catillo, a sinistra i Simbruini. Dai vari paesi sulla Tiburtina partono innumerevoli sentieri escursionistici e deviazioni verso le cime.
Passano così i paesi e le frazioni, costruiti in pietra bianca e sempre più simili a quelli abruzzesi: Castel Madama, Vicovaro, Mandela, Pereto, e infine Roviano e Arsoli coi rispettivi castelli, residuo di un passato nobiliare. Ma la vera attrattiva turistica di queste zone è la Natura, con i suoi boschi e monti incontaminati.
Il corso della Tiburtina è agevole, la vegetazione si fa man mano più folta, si guadagna poca quota e la linea ferroviaria Roma / Avezzano è sempre lì a fianco per qualsiasi problema. Da Mandela parte inoltre un tracciato ricavato da una ex ferrovia che conduce alla bella Subiaco, senz’altro degna di una deviazione.

PUNTI DI INTERESSE

  • Villa Adriana
  • Villa d’Este
  • Villa Gregoriana
  • Castello Brancaccio (Roviano)
  • Castello Massimo (Arsoli)
  • Riserva naturale di Monte Catillo

Foto